[ Salta al contenuto della pagina ]

Access key definite:
Vai alla pagina iniziale [H]
Vai alla pagina di aiuto alla navigazione [W]
Vai alla mappa del sito [Y]
Passa al testo con caratteri di dimensione standard [N]
Passa al testo con caratteri di dimensione grande [B]
Passa al testo con caratteri di dimensione molto grande [V]
Passa alla visualizzazione grafica [G]
Passa alla visualizzazione solo testo [T]
Passa alla visualizzazione in alto contrasto e solo testo [X]
Salta alla ricerca di contenuti [S]
Salta al menù [1]
Salta al contenuto della pagina [2]

Sezione contenuti:

[ Salta al menù ]

Dettaglio procedura

Questa funzionalità permette di visualizzare i dati della procedura selezionata, compresi i documenti relativi al bando, ovvero ai documenti che sono richiesti ai concorrenti. Premendo il pulsante "Lotti" si accede alle informazioni di dettaglio dei lotti facenti parte della procedura.
CONTENUTO AGGIORNATO AL 01/01/2021

Sezione Stazione appaltante

Provveditorato interregionale per la Campania, Molise, Puglia e Basilicata - Stazione Unica Appaltante Napoli 1
Albanese Daniela

Sezione Dati generali

Fondazione Teatro di San Carlo di Napoli -Gara europea a procedura aperta per laffidamento della progettazione esecutiva, fornitura, posa in opera, messa in funzione e calibrazione di una INFRASTRUTTURA TECNOLOGICA e PIATTAFORMA DI SERVIZI per la produzione, lavorazione, distribuzione di video in modalità live e on demand (VOD), in qualità broadcast 4k per la produzione e FULL HD per la distribuzione, oltre alla realizzazione di portale web e app necessarie alla presentazione, fruizione e acquisto dei contenuti - CIG : 83857099F9
Servizi
Procedura aperta
Offerta economicamente più vantaggiosa
2.344.705,00 €
05/08/2020
14/09/2020 entro le 12:00
G00305
Conclusa - Aggiudicata

Sezione Documentazione di gara

Sezione Documentazione richiesta ai concorrenti

Busta amministrativa
Busta tecnica
  • Progetto tecnico organizzativo del servizio
Busta economica
  • Offerta economica

Sezione Comunicazioni della stazione appaltante

  • Pubblicato il 09/09/2020
    R: INFORMAZIONE SULLE MODALITA' DI PAGAMENTO - QUESITO Buonasera, considerando che la fatturazione dei corrispettivi sarà effettuata con cadenza trimestrale, a partire dalla decorrenza contrattuale, quale sarà la modalità di pagamento delle singole fatture? Come verrà pagata la fornitura di prodotti? Grazie RISPOSTA E' già stato precisato che la fatturazione sarà trimestrale in base al comprovato avanzamento dei lavori/servizi/forniture
  • Pubblicato il 09/09/2020
    R: Chiarimento n.4 - QUESITO "Relativamente al Capitolo 1, Elenco dispositivi INFRASTRUTTURE TECNOLOGICHE del Capitolato Speciale di Appalto - Paragrafo 1.2 Telecamere 4k broadcast- Il testo del capitolato cita la richiesta per: N° 4 camere broadcast aventi le seguenti caratteristiche minime: - 4 x 2/3 MOS sensor 3.840(H) x 2.160 (V) TV FORMAT - 2 x Motorized Filter Wheel - Sensivity F:9 @2000lx, SN:62dB e F11@200lx, SN:60Db - B4 2/3 inch bayonet lenses.Si richiede conferma che sia mandatoria la presenza di 4 sensori MOS da 2/3 inch 3.840(H) x 2.160 (V) TV FORMAT." Saluti. RISPOSTA Come già precisato per analoghe fattispecie le previsioni di capitolato devono intendersi caratteristiche minime
  • Pubblicato il 03/09/2020
    R: MODALITA' DI PAGAMENTO - DOMANDA 1 Relativamente al Capitolo 1, Elenco dispositivi INFRASTRUTTURE TECNOLOGICHE - Paragrafo 1.2 Telecamere 4k broadcast- Il testo del capitolato cita la richiesta per: N° 4 camere broadcast aventi le seguenti caratteristiche minime: - 4 x 2/3 MOS sensor 3.840(H) x 2.160 (V) TV FORMAT - 2 x Motorized Filter Wheel - Sensivity F:9 @2000lx, SN:62dB e F11@200lx, SN:60Db - B4 2/3 inch bayonet lenses Premesso che la suddetta descrizione afferisce esclusivamente ad un unico modello di telecamera marca Hitachi, si chiede conferma se è possibile quotare una telecamera con caratteristiche qualitative equivalenti o superiore ma che usa una differente tecnologia di ripresa. RISPOSTA 1 Le specifiche tecniche indicate nel capitolato si riferiscono a caratteristiche minime che devono essere possedute dalle telecamere fornite. Pertanto, può essere offerto qualsiasi modello di telecamera che presenti caratteristiche tecniche equivalenti o superiori a quelle specificate nel capitolato, anche con riferimento alla tecnologia di ripresa. DOMANDA 2 Relativamente al Capitolo 1, Elenco dispositivi INFRASTRUTTURE TECNOLOGICHE - Paragrafo 1.8 Mixer Video Il testo del capitolato cita la richiesta per: N° 1 Mixer Video di qualità broadcast avente le seguenti caratteristiche minime: Ingombro unità di processing max 1RU - 24 Ingressi 3G o 18 ingressi 12G - 10 Uscite 3G o 12G - 4 uscite Multiviewer HD - 2 Frame Sync/Format Converters assegnabili a ogni ingresso o uscita 12G - 2 Proc Amp/Colour Correctors assegnabili a ogni ingresso o uscita 12G - 2 UHD chroma keyers - 2 UHD MiniMEs - 2 UHD channels of DVE - 2 UHD channels of MediaStore with Key+Fill - Possibilità di espansione a 3ME - Possibilità di pannelli di controllo con 3ME e 24/32 Tasti diretti - Pannello di controllo con almeno 128 macro - Pannello di controllo 16 tasti - Joystick 3 assi - Tasti dedicati per transizioni DVE - Possibilità del pannello di controllare 2 ME - Profondità massima del pannello 300mm Premesso che la suddetta descrizione afferisce esclusivamente ad un unico modello di mixer di marca ROSS, si chiede conferma se è possibile quotare un mixer video con caratteristiche qualitative equivalenti o superiori. RISPOSTA 2 Le specifiche tecniche indicate nel capitolato si riferiscono a caratteristiche minime che devono essere possedute dal mixer video fornito. Pertanto, può essere offerto qualsiasi modello di mixer video che presenti caratteristiche tecniche equivalenti o superiori a quelle specificate nel capitolato. DOMANDA 3 Relativamente al capitolo 2 Elenco dispositivi PIATTAFORMA DI SERVIZI Il capitolato cita la richiesta per : -Piattaforma VOD per la gestione ed erogazione dei contenuti VOD -Disponibilità della piattaforma a integrare funzionalità per proteggere i flussi live con sistema Watermarking, al fine di consentire di rintracciare ip device utenti che stiano effettuando azioni di pirateria informatica (re-broadcast dei canali lineari) Si richiede di specificare: 1.Quanti Terabyte di contenuti VOD devono essere archiviati sulla piattaforma. 2.Quanti Titoli o Asset o File devono essere protetti con Watermarking oChi deve operare il crawling del web alla ricerca di ip device utenti che stiano effettuando azioni di pirateria informatica (re-broadcast dei canali lineari) 3.Quanti canali lineari deve erogare la piattaforma RISPOSTA 3 Si specifica che la Piattaforma VOD per la gestione dei contenuti VOD deve essere adeguata almeno allarchiviazione degli eventi previsti nellintera stagione artistica del Teatro di San Carlo. La disponibilità della piattaforma ad integrare funzionalità per proteggere i flussi live con sistema di Watermarking al fine di consentire di rintracciare ip device utenti che stiano effettuando azioni di pirateria informatica (re-broadcast dei canali lineari), dovrà essere assicurata dalloperatore dal momento dellattivazione del servizio. Lerogazione fino a 3 canali lineari in contemporanea, per gli eventi live verso parti terze, da definire successivamente, costituisce un elemento privilegiato per la valutazione dellofferta. DOMANDA 4 Relativamente al capitolo 2 Elenco dispositivi PIATTAFORMA DI SERVIZI - Paragrafo 2.2 Distribuzione. Il capitolato cita la richiesta per : Distribuzione dei contenuti sia allinterno del territorio nazionale che estero con lutilizzo di una rete CDN per laccelerazione e fruizione dei contenuti LIVE e VOD garantendone minore latenza e una migliore quality of experience dellutente . Si richiede di specificare: 1.Quante ore di programmi live verranno effettuati 2.Quale deve essere la capacità massima di picco in Terabyte di streaming della piattaforma 3.Quanti Terabyte / anno devono essere inclusi nella quotazione per i servizi di distribuzione attraverso CDN 4.Quanti utenti contemporanei per VOD e LIVE deve servire la piattaforma RISPOSTA 4 Si specifica che i quesiti della domanda n. 4 sub 1-2-3-4 devono essere dimensionati considerando un numero minimo di utenti in contemporanea parti a 100000. Si consideri che il servizio richiesto è di nuova attivazione e va tarato su una stima presuntiva. Domanda 5 Relativamente all ART.3- DESCRIZIONE DELLA FORNITURA E DEL SERVIZIO Il capitolato cita: Laffidatario dovrà organizzare le proprie prestazioni in modo compatibile con landamento dellattività della Fondazione, mantenendo separate le proprie forze lavorative dalle altre. L Impresa prima di iniziare il servizio di cui al presente capitolato, provvederà a prendere concreta conoscenza dellorganizzazione aziendale della Fondazione, in merito ai rischi propri connessi alle attività svolte, D. Lgs. 81/08 e del Piano di Gestione delle Emergenze predisposto dal Teatro, al fine di evitare linsorgere di situazioni di pericolo. Si domanda: 1.I servizi da svolgere dallaffidatario sono solo quelli correlati al servizio di distribuzione dei contenuti VOD e LIVE? 2.In alternativa laffidatario dovrà anche gestire la fase di produzione video degli eventi? e di servizi per distribuzione dei video Live e Video On Demand (VOD), oltre alla realizzazione di portale e app necessari alla presentazione, fruizione e acquisto dei contenuti. RISPOSTA 5 I servizi da svolgere dallaffidatario sono quelli correlati ai servizi per distribuzione dei video Live e Video On Demand nonché alla realizzazione di un portale e app necessari alla presentazione, fruizione e acquisto dei contenuti video prodotti. Tuttavia, come previsto dal capitolato (art.2), nel servizio è altresì prevista una fase di formazione e di assistenza allavvio del sistema per lutilizzo della strumentazione e della piattaforma di editing video al fine di porre gli operatori dellAmministrazione nelle condizioni di poterne sfruttare appieno tutte le funzionalità. Il tempo dedicato alla formazione offerto nonché la qualifica professionale del personale da dedicare allerogazione dellattività di formazione saranno sub-criteri di valutazione dellofferta presentata. QUESITO 6 In relazione a quanto indicato allArt.6 Modalità di Pagamento del Capitolato Speciale di Appalto, si chiede di specificare il corrispettivo che sarà fatturato al collaudo della soluzione e il corrispettivo che si intende, invece, fatturare con cadenza trimestrale nellarco dellanno di durata del servizio richiesto. RISPOSTA 6 Come specificato allart. 6 Modalità di pagamento del CSA, la fatturazione dei corrispettivi, cos come specificato dallart. 5 del CSA, sarà effettuata con cadenza trimestrale, a partire dalla decorrenza contrattuale, giusta presentazione di comprovati stati di avanzamento lavori. QUESITO 7 In riferimento a quanto riportato al paragrafo 1.19 Enconder Contribuzione del Capitolato Speciale di Appalto, alla sezione Bitrates - 200 Kbps to 200 Mbps, si chiede di confermare se il range Bitrates richiesto come requisito minimo sia da intendersi pari a 200 Kbps to 20 Mbps essendo stata richiesta una qualità FULL HD per la distribuzione. RISPOSTA 7 Il range Birates è da intendersi pari a 200 Kbps to 20 Mbps essendo stata richiesta una qualità FULL HD per la distribuzione. QUESITO 8 1.Quale è il numero di canali live da acquisire e ritrasmettere? 2.Quanti contenuti VoD verranno caricati ogni mese? Di quale durata? 3.Quanto sarà grande in termini di numero e TB il catalogo VoD e Live (catch-up)? 4.Quanti utenti attivi (sottoscrittori al servizio e fruitori dei contenuti) saranno presenti ogni mese? 5.Qual è il numero medio degli utenti contemporanei che fruiscono dei flussi Live e dei VoD? 6.Il DRM sarà obbligatorio per ogni contenuto presente a catalogo? RISPOSTA 8 SI VEDANO LE RISPOSTE A QUESITI N. 3 E 4. QUESITO N. 9 IN MERITO A : Centro Servizi Dovranno essere garantiti i seguenti servizi/funzionalita: Piattaforma Back End che permettera le seguenti funzionalita: registrazione utente, autenticazione, gestione del catalogo contenuti live e vod, Acquisto Eventi/VOD/ Abbonamenti, Gestione voucher e scontistica, Creazione di cluster di utenti per invio promozioni e messaggi specifici , parental control, Analytics, Consolle editoriale tramite la quale e possibile creare e gestire le pagine delle applicazioni, Log per Attivita Giudiziaria e Security Si intende eseguire le attività di direct email marketing/notifiche push direttamente dalla piattaforma, o integrare le APIs di servizi esterni? RISPOSTA N.9 Entrambe le opzioni soddisfano le specifiche richieste alla piattaforma Back End; tuttavia lattività di direct email marketing/notifiche push effettuata integrando le APIs di servizi esterni rappresenta un elemento di valutazione privilegiato dellofferta rispetto alle stesse attività eseguite direttamente dalla piattaforma. QUESITO N.10 IN MERITO A : Dovranno essere garantiti i seguenti servizi/funzionalita: Piattaforma Back End che permettera le seguenti funzionalita: registrazione utente, autenticazione, gestione del catalogo contenuti live e vod, Acquisto Eventi/VOD/ Abbonamenti, Gestione voucher e scontistica, Creazione di cluster di utenti per invio promozioni e messaggi specifici , parental control, Analytics, Consolle editoriale tramite la quale e possibile creare e gestire le pagine delle applicazioni, Log per Attivita Giudiziaria e Security Si intende il log collecting degli accessi e delle attività di utente per essere compliance GDPR e per erogare eventuali tracciati agli organismi giudiziari se richiesti? RISPOSTA N.10 Si. QUESITO N.11 In merito a: Piattaforma Broadcasting Live per la codifica/protezione multiDRM ed erogazione dei live in qualita FULL HD. Il centro servizi deve poter pubblicare il flusso live anche verso terze parti oltre alle App e Portali del Teatro Si intende la possibilità di fare dei bridge RTSP/RTP/RTMP verso altri origin server? In questo caso come dovrebbe avvenire linterscambio del DRM essendo questo strettamente legato tra Origin e Player dellutente? RISPOSTA N.11 Linterscambio del DRM verso parti terze sarà regolato mediante successivi accordi con Players terzi. La piattaforma deve prevedere la possibilità di effettuare lerogazione dei contenuti video Live verso server di parti terze qualora tali accordi siano perfezionati. QUESITO N.12 IN MERITO A : Disponibilita della piattaforma a integrare funzionalita per proteggere i flussi live con sistema Watermarking , al fine di consentire di rintracciare ip device utenti che stiano effettuando azioni di pirateria informatica (re-broadcast dei canali lineari) Si intende un watermark visuale o forensic watermark? RISPOSTA N. 12 Forensic watermarking. QUESITO 13 IN MERITO A: Possibilita di consegnare il segnale audio video a terze parti. In quali formati? RISPOSTA N. 13 I formati dei segnali audio/video da consegnare a Players terzi saranno definiti da successivi accordi con questi ultimi. Dovrà pertanto essere prevista la possibilità di convertire i segnali audio/video nei principali formati di distribuzione. QUESITO N. 14 IN MERITO A: Device/app Sviluppo Portale web, App mobile con funzionalita offerte dalla piattaforma di Back End. Quali sono i requisiti? RISPOSTA N. 14 Oltre agli usuali e specifici requisiti rispettivamente per portali web (visibilità, accessibilità, integrazione social, compatibilità principali browser web, ecc.) e app mobile (iOS e Android, tablet e smartphone, nativa, ecc.), gli stessi dovranno essere ottimizzati per prevedere l'interazione degli utenti per la raccolta di informazioni, l'acquisto e la fruizione di servizi e prodotti offerti con riferimento alla distribuzione di video live e on demand. QUESITO N. 15 IN MERITO A :Device/app Possibilita di ulteriori applicazioni per : STB Android, CTV, firestick, chromecast, Apple TV. E una caratteristica obbligatoria che deve avere la piattaforma, tramite il rilascio degli SDK? Oppure è facoltativo? Lo sviluppo è in carico allaggiudicatario della gara? Quali sono eventualmente i requisiti? RISPOSTA N. 15 Oltre alle app per i sistemi operativi iOS e Android nei formati smartphone e tablet, l'aggiudicatario dovrà essere in grado di sviluppare eventuali app per utilizzare i dispositivi indicati nel capitolato per la riproduzione dei contenuti video live e on demand prodotti. QUESITO N. 16 IN MERITO A: Elementi distintivi della Piattaforma di erogazione Laggiudicatario dovra essere in possesso delle seguenti caratteristiche: Societa con tutti gli expertise e personale ingegneristico/operation di lingua italiana presenti fisicamente sul territorio nazionale. possedere una catena/infrastruttura e2e completa (dalla Produzione alle app sui device) capace di gestire flussi con risoluzioni fino a FULL HD. essere capace di sviluppare software in modalita AGILE e gestire Progetti di elevata complessita (grazie a professionalita interne certificate SCRUM e PMP ). La certificazione è obbligatoria e deve essere dimostrabile? E concessa la metodologia di PM Prince2? Siccome sono richieste metodologie agili e di PM è possibile avere un documento di specifiche requisiti (SRS) delle App da sviluppare? RISPOSTA N. 16 La certificazione Prince2 è riconosciuta, purché corrispondente al livello Practitioner. Sono possibili certificazioni uguali o equivalenti a quanto richiesto. Per le specifiche delle App da sviluppare vale quanto detto alle risposte precedenti. QUESITO N. 17 In merito a: Utilizzo di rete 4G e 5G . Si intende lottimizzazione degli streams tramite lABR? RISPOSTA N. 17 Rappresenta un elemento distintivo della piattaforma di erogazione la possibilità di distribuire i contenuti video live e on demand sia attraverso lutilizzo della rete 4G che della rete 5G. Limpiego di protocolli per selezionare dinamicamente la migliore qualità di riproduzione video rappresenta un elemento privilegiato per la valutazione dellofferta. QUESITO N. 18 IN MERITO A : Capacita di pubblicazione del flusso live verso terze parti grazie ad interconnessioni dirette con i maggiori Content Provider (Sky, Mediaset, Rai, Infront, ecc.). Cosa si intende per interconnessioni? Si tratta di peering tra autonomous system fornitori della connettività per i content provider segnalati? RISPOSTA N. 18 SI. QUESITO N. 19 IN MERITO A: Partnership con i principali OTT Player (Netflix, Dazn, Nowtv, Prime Video, Chili, Disney+) Quale livello di partnership è necesario avere per non essere esclusi dalla gara? RISPOSTA N. 19 Esibire una o più collaborazioni con le media companies indicate relative allo sviluppo di soluzioni tecnologiche e/o servizi offerti inerenti ai contenuti del bando in oggetto. QUESITO N. 20 IN MERITO A Connettivita dedicata alla trasmissione dei flussi video Dovrà essere prevista una fornitura di collegamenti Internet dedicati alla trasmissione dei flussi audio- video generati allinterno del Teatro verso la piattaforma di erogazione dei contenuti. Si richiede che laggiudicatario fornisca un punto di connessione verso la propria farm? Dove deve essere installata la piattaforma di distribuzione dei contenuti video Live e on demand? RISPOSTA N.20 SI.
  • Pubblicato il 03/09/2020
    R: RICHIESTA CHIARIMENTI - QUESITI 1.In relazione a quanto indicato allArt.6 Modalità di Pagamento del Capitolato Speciale di Appalto, si chiede di specificare il corrispettivo che sarà fatturato al collaudo della soluzione e il corrispettivo che si intende, invece, fatturare con cadenza trimestrale nellarco dellanno di durata del servizio richiesto. 2.In relazione a quanto riportato nella tabella del par.18.1 Criteri di Valutazione dellOfferta Tecnica del Disciplinare di Gara si chiede di confermare: a)che il punteggio massimo per il criterio 3 Formazione del Personale è pari a 10 punti e non 5 punti come riportato nella colonna D della Tabella; b)che il punteggio massimo per il criterio 5 Riduzione dei tempi di realizzazione della piattaforma è pari a 5 punti e non a 10 punti come riportato nella colonna Q della Tabella. 3.In riferimento a quanto riportato al paragrafo 1.19 Enconder Contribuzione del Capitolato Speciale di Appalto, alla sezione Bitrates - 200 Kbps to 200 Mbps, si chiede di confermare se il range Bitrates richiesto come requisito minimo sia da intendersi pari a 200 Kbps to 20 Mbps essendo stata richiesta una qualità FULL HD per la distribuzione RISPOSTA 1.Come specificato allart. 6 Modalità di pagamento del CSA, la fatturazione dei corrispettivi, cos come specificato dallart. 5 del CSA, sarà effettuata con cadenza trimestrale, a partire dalla decorrenza contrattuale, giusta presentazione di comprovati stati di avanzamento lavori. 2. No, i criteri sono quelli indicati nella babella pubblicata 3.Il range Birates è da intendersi pari a 200 Kbps to 20 Mbps essendo stata richiesta una qualità FULL HD per la distribuzione.
  • Pubblicato il 28/08/2020
    R: Abilitazione codice CIG - QUESITO Buon pomeriggio, ai fini della generazione del PASSOE, si chiede a codesta SA di provvedere all'abilitazione del codice CIG 83857099F9 sul sito AVCPASS. Grazie. RISPOSTA La procedura è stata perfezionata
  • Pubblicato il 14/08/2020
    R: MODELLO F23 - QUESITO Buongiorno, si comunica che tra la documentazione di gara manca il fac-simile del modello F23 come indicato a pagina 13 del Disciplinare. Restiamo in attesa di un Vs gentile riscontro. Grazie. RISPOSTA Nel modello dovrà essere indicato il CIG della procedura
  • Pubblicato il 14/08/2020
    R: RICHIESTA CHIARIMENTI - QUESITO Buongiorno, con riferimento ai REQUISITI DI CAPACITA' TECNICA E PROFESSIONALE lettera e) possesso certificato di conformità del sistema di gestione della qualità alla norma UNI EN ISO 9001:2015, si richiede quanto segue: 1) il certificato deve essere posseduto alla data di pubblicazione del bando o alla data di presentazione dell'offerta? 2) la nostra certificazione ISO 9001:2015 è scaduta e non abbiamo ancora provveduto al rinnovo. Continuiamo però a rispettare tutti gli standard previsti dalla certificazione. Il Disciplinare prevede l'accettazione di altre prove relative all'impiego di misure equivalenti, potreste indicarci quali sono tali prove a cui poter ricorrere? RISPOSTA Lart. 87 comma 1 del d.lgs 50/2016 e s.m.i. recita".... omississ le stazioni appaltanti riconoscono i certificati equivalenti rilasciati da organismi stabiliti in altri Stati membri. Esse ammettono parimenti altre prove relative all'impiego di misure equivalenti di garanzia della qualità, qualora gli operatori economici interessati non avessero la possibilità di ottenere tali certificati entro i termini richiesti per motivi non imputabili agli stessi operatori economici, a condizione che gli operatori economici dimostrino che le misure di garanzia della qualità proposte soddisfano le norme di garanzia della qualità richieste". Sulla base del predetto disposto normativo, dunque, le stazioni appaltanti riconoscono certificati equivalenti rilasciati da organismi stabiliti in altri Stati membri. Presupposti principali, invece, per l'ammissibilità delle altre prove, misure equivalenti, è che il concorrente dimostri di essere stato impossibilitato incolpevolmente ad ottenere la certificazione richiesta e dimostri concretamente di adottare misure alternative che soddisfino le norme di garanzia della qualità richieste dalla stazione appaltante; solo in tale ultima evenienza si potrà validamente dimostrare il possesso del requisito richiesto. In ultimo, si rappresenta che il certificato dovrà essere posseduto allatto di presentazione della offerta.

[ Torna all'inizio ]