[ Salta al contenuto della pagina ]

Access key definite:
Vai alla pagina iniziale [H]
Vai alla pagina di aiuto alla navigazione [W]
Vai alla mappa del sito [Y]
Passa al testo con caratteri di dimensione standard [N]
Passa al testo con caratteri di dimensione grande [B]
Passa al testo con caratteri di dimensione molto grande [V]
Passa alla visualizzazione grafica [G]
Passa alla visualizzazione solo testo [T]
Passa alla visualizzazione in alto contrasto e solo testo [X]
Salta alla ricerca di contenuti [S]
Salta al menù [1]
Salta al contenuto della pagina [2]

Sezione contenuti:

[ Salta al menù ]

Dettaglio procedura

Questa funzionalità permette di visualizzare i dati della procedura selezionata, compresi i documenti relativi al bando, ovvero ai documenti che sono richiesti ai concorrenti. Premendo il pulsante "Lotti" si accede alle informazioni di dettaglio dei lotti facenti parte della procedura.
CONTENUTO AGGIORNATO AL 24/11/2021

Sezione Stazione appaltante

Provveditorato interregionale per la Campania, Molise, Puglia e Basilicata - Stazione Unica Appaltante Napoli 2
ROTUNNO GENA

Sezione Dati generali

Servizio di tesoreria comunale per la durata di anni cinque nel Comune di Marigliano (NA) - CIG : 8908470DFE
Servizi
Procedura aperta
Offerta economicamente più vantaggiosa
513.683,90 €
25/10/2021
07/12/2021 entro le 12:00
G00439
In corso

Sezione Documentazione richiesta ai concorrenti

Busta amministrativa
Busta tecnica
  • TUTTO QUANTO INDICATO DALL'ART. 16 E SEGG. DEL DISCIPLINARE DI GARA
Busta economica
  • Offerta economica

Sezione Comunicazioni della stazione appaltante

  • Pubblicato il 24/11/2021
    Quesiti 1-2 - Quesito 1 :Nel disciplinare di gara pag. 7 punto 7.3 lettera e, si richiede quale requisito di capacità tecnica lo svolgimento di servizi similari per almeno 3 enti locali, dei quali almeno uno con ente pubblico con popolazione superiore a 10.000 abitanti. Atteso che il Comune di Marigliano consta di un numero di abitanti non inferiore a 30.000 abitanti si chiede di chiarire se è da considerarsi un refuso la richiesta del requisito di capacità tecnica di aver svolto servizi similari per almeno 3 enti locali, dei quali almeno uno di popolazione superiore a 10.000 abitanti anziché 30.000, essendo tale richiesta incoerente rispetto alla classe di appartenenza demografica ovvero al numero di abitanti del Comune di Marigliano RISPOSTA 1: relativamente al primo rilievo , premesso che il Comune di Marigliano dal 2017 consta di un numero di abitanti inferiore , pur se di poco, a 30.000 , il "requisito di capacità tecnica per lo svolgimento di servizi similari per almeno 3 enti locali, dei quali almeno uno con ente pubblico con popolazione superiore a 10.000 abitanti." NON è un refuso. Quesito 2 : Sempre nel disciplinare di gara a pagina 18 punto 7, il concorrente Dichiara, di essere a conoscenza che al fine di promuovere la stabilità occupazionale nel rispetto dei principi dell'Unione Europea, e ferma restando la necessaria armonizzazione con l'organizzazione dell'operatore economico subentrante e con le esigenze tecnico organizzative e di manodopera previste nel nuovo contratto, l'aggiudicatario del contratto di appalto è tenuto ad assorbire prioritariamente nel proprio organico il personale già operante alle dipendenze dell'aggiudicatario uscente (n. 2 unità), come previsto dall'articolo 50 del Codice, garantendo l'applicazione dei CCNL di settore, di cui all'art. 51 del D. Lgs. 15 giugno 2015, n. 81 e tenuto altresì conto di quanto dettato dall'art. 63 del D. Lgs. n. 112/1999 e dall'art. 52 della legge 448/2001; In considerazione che il richiamo all'art. 50 del Codice contrasta con le finalità di cui al successivo art. 63 del D. lgs. 112/1999 e dall'art. 52 della legge 448/2001, si chiede di voler confermare che il riferimento normativo per la tutela del personale già adibito al servizio di tesoreria a cui tutti i concorrenti dovranno attenersi, indipendentemente dalla propria organizzazione aziendale, è quello di cui all art. 63 del D. lgs. 112/1999 e dall'art. 52 della legge 448/2001 tuttora vigente che sancisce, per il personale in servizio il diritto ad essere mantenuto in servizio dal subentrante tesoriere e per il quale è stato stimato un costo di manodopera annuo di . 91.648,18. RISPOSTA 2 relativamente al secondo rilievo , nell'ottica della maggior tutela conferibile ai lavoratori, si conferma che il riferimento normativo per la tutela del personale già adibito al servizio di tesoreria a cui tutti i concorrenti dovranno attenersi, indipendentemente dalla propria organizzazione aziendale, è quello di cui all art. 63 del D. lgs. 112/1999 e dall'art. 52 della legge 448/2001 tuttora vigente che sancisce, per il personale in servizio il diritto ad essere mantenuto in servizio dal subentrante tesoriere e per il quale è stato stimato un costo di manodopera annuo di . 91.648,18.

[ Torna all'inizio ]